Pet Therapy con il Cane

“Nel 1953, Levinson, neuropsichiatra infantile, prese in cura un bambino autistico sul quale già svariate terapie non avevano ottenuto risultati. La prima volta che lo vide insieme alla famiglia, era presente in studio anche il suo cane, un cocker di nome Jingles, al quale normalmente il dottore non permetteva di essere presente alle sedute. Appena vide il bambino il cane si diresse verso di lui e cominciò a leccarlo, cosa che non suscitò nessuna paura da parte del bambino che, anzi, dopo qualche minuto, iniziò ad accarezzarlo. Sotto gli occhi stupiti dei genitori il bambino espresse il primo desiderio della sua vita: tornare in futuro per giocare con Jingles!”

L‘Associazione Rubens promuove Attività ludico-ricreative per favorire l’avvicinamento sicuro e sereno agli animali, in particolare al cane. Durante l’attività si potranno sviluppare temi quali le paure, le regole per il corretto contatto fisico, il comportamento del cane, la sua cura e la sua gestione.

Il cane funge da stimolo sia cognitivo che motorio ed è allo stesso tempo motivo di attrazione e di timore. Su queste sensazioni contrastanti è possibile lavorare sul riconoscimento delle proprie emozioni, incoraggiando così l’avvicinamento tranquillo.

L’Associazione Rubens propone incontri sia individuali che di gruppo con bambini, adulti e anziani.